Regime Forfettario e dei Minimi: miniguida per i nostri clienti

Regime Forfettario

REGIME FORFETTARIO e DEI MINIMI

Abbiamo pensato di rispondere alle esigenze dei nostri clienti, formulando una miniguida utile per chi rientra nel regime forferrario o dei minimi e stia utilizzando il nostro software di fatturazione elettronica. Ecco, qui alcune indicazioni e dei dettagli da tenere a mente:

A) Nel Setup Iniziale

A.1) REGIME FISCALE
Nel Setup Iniziale al Passaggio 3 nel campo Regime Fiscale selezionare la voce corrispondente al proprio regime (RF02 oppure RF19)

RF19 Regime Forfettario

A.2) ALIQUOTA IVA (Causale N2)
Nel Setup Iniziale al Passaggio 4, sezione Aliquote Iva, cliccare sul pulsante Nuova Aliquota IVA oppure cliccare sul pulsante Modifica relativo ad una Aliquota iva con campo Natura N2 (se già presente).
Nella finestra inserire/modificare i seguenti valori:

  • nel campo Descrizione
    per Contribuenti Forfettari: "Non soggetto a IVA N2 (Contrib.Forfettari) art.1 c.54-89 L190/14" (senza apici)
    per Contribuenti Minimi: "Non soggetto a IVA N2 (Contrib.Minimi) art.1 c.96-117 L244/07" (senza apici)
  • nel campo Perc Aliquota IVA: 0 (numero zero)
  • nel campo Natura selezionare la voce "(N2) non soggette"
  • nel campo Aliquota IVA predefinita mettere il segno di spunta

Aliquota IVA N2 per Regime Forfettario in Fattura Elettronica

B) In Fattura Elettronica

B.1) SELEZIONARE L'ALIQUOTA IVA N2
Nella maschera di creazione Fattura Elettronica, nello Step 4, in corrispondenza del bene/servizio selezionare l'aliquota iva creata in precedenza "Non soggetto a IVA N2..."

B.2) RIFERIMENTO NORMATIVO
Nella maschera di creazione Fattura Elettronica, nello Step 6, nel campo "Riferimento Normativo" in fattura elettronica,
per Contribuenti Forfettari inserire la dicitura: "rif. art.1,commi da 54 a 89 Legge 190/2014 così come modificato da Legge 208/2015 e 145/2018" (senza apici)
per Contribuenti Minimi inserire la dicitura: "rif. art.1 commi da 96 a 117 Legge 244/2007" (senza apici)
(nota: la dicitura non deve superare i 100 caratteri)

B.3) BOLLO VIRTUALE SE SUPERA 77,47 €
Se la fattura supera i 77,47 €, nel caso di Fattura Elettronica, va applicato il bollo virtuale che potrete trovare nel Passaggio 6, nella sezione "altre informazioni opzionali".
BOLLO A CARICO DEL FORNITORE (Bollo ancora da assolvere)
La voce Bollo (Step 6) che si trova nella compilazione di una Fattura elettronica su ioFatturo invece si riferisce al bollo virtuale a carico del fornitore. Quest'ultimo non va a comporre il totale fattura.
BOLLO A CARICO DEL CLIENTE (Bollo già assolto)
Quando il bollo virtuale (2€) è a carico del Cliente, è necessario includere l'importo del bollo come una normale riga di fattura (con iva a zero e descrizione dell'aliquota "art.15 DPR 633/1972") che abbia come descrizione tipo: "imposta di bollo assolta in modo virtuale ai sensi del D.M. 17 giugno 2014".
(N.B. per la corretta compilazione della fattura elettronica, occorre che l'importo del bollo sia compreso nel totale fattura, indicato nelle linee di dettaglio della fornitura e indicato nei dati di riepilogo per aliquota Iva tra le operazioni escluse dalla base imponibile dell'IVA art.15 DPR 633/1972).
Di conseguenza, questa riga di fattura va ad aumentare il totale dell'importo fattura come richiesto dall’Ente vs cliente.

C) In Fattura Cartacea

C.1) SELEZIONARE L'ALIQUOTA "Non soggetto a IVA"
Nella maschera di creazione Fattura Elettronica, nello Step 4, selezionare l'aliquota iva inserita sopra "Non soggetto a IVA N2..."

C.2) SELEZIONARE Riepilogo Aliquote IVA
Nel passaggio 5 mettere il segno di spunta sulla voce "visualizza Riepilogo Aliquote IVA in stampa"

C.3) DICITURA NELLE NOTE
Nel passaggio 5, nel campo Note in Fattura,
per Contribuenti Forfettari inserire la dicitura: "Operazione effettuata ai sensi dell’articolo 1, commi da 54 a 89, della Legge n. 190/2014 così come modificato dalla Legge numero 208/2015. Imposta di bollo da 2 euro assolta sull’originale per importi maggiori di 77,47 euro" (senza apici)
per Contribuenti Minimi inserire la dicitura: "Operazione effettuata ai sensi dell’articolo 1 commi da 96 a 117 Legge 244/2007" (senza apici)

C.4) BOLLO SE SUPERA 77,47 €
Se la fattura supera i 77,47 €, nel caso di Fattura Cartacea, va applicato il bollo cartaceo.